Marsiglia in tre giorni

Marsiglia il porto

Cosa scrivere su Marsiglia? Di sicuro si distingue dal resto della Francia è facile da visitare in pochi giorni. Bella si, ma sono sincero, non mi ha entusiasmato più di tanto, meglio essere diretti anche se il mio pensiero può essere non condiviso.

Dall’aeroporto al centro di Marsiglia

Se viaggiate low cost come noi atterrerete al terminal 2 e appena uscirete dall’aeroporto vi troverete difronte le banchine delle fermate. La linea bus che va in direzione Marsiglia con fermata alla stazione Saint-Charles è il numero 91 (prezzo andata e ritorno 16,60 euro). La biglietteria la trovate sulla banchina stessa. I tempi di attesa sono brevi e per arrivare in centro ci vorranno circa 30 minuti. Altro modo è quello di prendere il bus gratuito fino alla stazione vicino e da li raggiungere Marsiglia.

Alla scoperta di Marsiglia

Noi mai come questa volta non abbiamo pianificato itinerari ci siamo lasciati trasportare dalla curiosità. Avevo letto che Marsiglia era considerata una città pericolosa ma sinceramente non ho percepito questa sensazione, ovviamente le raccomandazioni sono sempre le stesse come in Italia ed altri luoghi. Cosa che salterà subito agli occhi è: Marsiglia è multietnica. Molto influenzata da altre culture che la distinguono maggiormente dal resto della Francia. Se vi piace camminare tanto come noi preparatevi ai tanti sali e scendi altrimenti c’è la metro, tram e bus ma cosa sono? Camminare fa bene…

Per dormire, tramite airbnb abbiamo trovato un appartamentino carino ad un prezzo super conveniente nel quartiere Le Panier, un tempo il quartiere era considerato malfamato, oggi riqualificato e tutto da scoprire e poi si è praticamente nel cuore di Marsiglia, vicino a tutto.

Marsiglia cosa vedere

Come detto prima, siamo andati all’avventura senza pianificare nulla e siamo riusciti a vedere quasi tutto. Marsiglia in tre giorni si visita facilmente senza fare troppe corse. Cosa vedere a Marsiglia? Iniziamo:

  • Cathèdrale La Mayor è una Cattedrale cattolica in stile neobizantino a due passi dal mare, scenografica dall’esterno, imponente con i suoi mosaici. L’interno con il sottofondo dei canti gregoriani vi trasmetterà emozioni di serenità. Visitabile gratuitamente fino alle 17:30.
  • Les Terrasses Du Port è, per la gioia dei maschietti, un centro commerciale sul mare. La sua particolarità è che salendo al terzo piano potrete prendere il sole in terrazza e godervi il panorama, fare un aperitivo o cosa che purtroppo non ho fatto, gustarvi il tramonto.
  • MuCEM il museo moderno sulla storia regionale, non ci siamo entrati ma siamo andati su in terrazza tramite il ponte dal Forte Saint-Jean, andateci e avrete una veduta diversa di Marsiglia.
  • Forte Saint-Jean, visitatelo è gratuito fino alle 18.30. Entrate dalla passerella in Espl. de la Tourette e sbizzarritevi nel girarlo. Credo che farete tante foto visto che avrete a disposizioni prospettive diverse su Marsiglia. Se riuscite fatevi anche il giro esterno lungo il mare.
  • Vieux Port il porto vecchio. Fatevi una o più passeggiate tra ristorantini, bar, guardando le barche, è secondo me il cuore di Marsiglia. Da qui potrete prendere i traghetti per visitare le isole, su tutte quella del Castello d’If diventata celebre dal romanzo “Il Conte di Montecristo” oppure andare a visitare i calanchi. Tutte le mattine alle 08:00 potrete assistere al mercato del pesce è molto caratteristico. (consiglio il sabato è il giorno più ricco di banchetti dei pescatori).
  • Le Panier un tempo luogo malfamato oggi dopo la riqualifica è il quartiere più rappresentativo di Marsiglia. Giratelo senza seguire un percorso e scoprirete i tanti murales, negozietti, locali economici. Negli anni ha subito una vera e propria metamorfosi ma l’atmosfera che si respira è autentica, diversa dal resto della città.
  • La Vieille Charitè situata sempre nel quartiere Le Panier un tempo era un luogo che accoglieva i poveri, oggi è un museo, organizzano mostre e altro. L’ingresso nel cortile a forma rettangolare con al centro la chiesa barocca in forma ovoidale è gratuito.
  • Palais du Pharo luogo con un giardino fantastico e un Palazzo maestoso ma alla fine offre solo il panorama. Da qui, infatti, si ha una vista su tutta la città e solo questo ripaga la lunga camminata.
  • Plage des Catalans vicino al Palais du Pharo è una spiaggetta piccolina con vista sulle isole, ben servita ma molto affollata nei periodi estivi
  • Fort Saint- Nicolas sempre nelle vicinanze c’è questo forte ma purtroppo ad oggi non è visitabile essendo in ristrutturazione.
  • Notre Dame de la Garde la Basilica si nota da ovunque che domina su Marsiglia. Noi ci siamo andati a piedi, sotto il sole ma è stato entusiasmante. Arrivati si ha il panorama a 360° sulla città, bellissimo. La Basilica è dedicata a Nostra Signora della Guardia, protettrice dei marinai, infatti nell’interno tutto ricorda i viaggi dei marinai, modellini di barche, quadri, ex voto.

Conclusioni

In tre giorni i luoghi citati non sono stati gli unici ma crediamo che siano i più rappresentativi. Marsiglia come detto all’inizio è bella ma non mi ha dato quel qualcosa in più. Bella, sicuramente da visitare, magari insieme alla scoperta della Provenza, terra ricca di profumi, di colori che sapranno conquistarvi con la loro eleganza.

Info Utili

Sito Ufficiale Turismo: Marseille-tourisme

Sito: My Provenza

Informazioni pratiche: Marsigliainfo

Per qualsiasi info, suggerimenti contattatemi sui seguenti social o semplicemente per seguirmi ne sarò grato.

instagram

Se vi fa piacere in modo da essere sempre aggiornati sul blog potete iscrivervi alla newsletter



Lascia un commento