Mi sono liberato… ma di cosa?

Arrivò il giorno in cui mi liberai del superfluo.

sono felice

La mia domanda da sempre….. sono felice? Tutti dovrebbero chiederselo e farsi un esame interiore. Direi di si, ho un lavoro, una moglie, un auto e una famiglia che mi sta sempre vicino. Potrei dire….. ho tutto dalla vita ma dentro me ho un vuoto, qualcosa mi manca, sarà la felicità?

Sono sincero, io non mi sento libero, non ho più un sorriso vero. Sono arrivato al punto di dire basta ma da dove ripartire? Dove cercare il sorriso? Cosa mi serve realmente per vivere?

Il lavoro… eh!!! Se mi licenzio come farei? Si, sono fortunato ad averlo, specialmente oggi con i tempi che corrono, ma allo stesso tempo mi tiene impegnato, non mi fa sentire libero. Senza lavoro non si riuscirebbe a vivere, quindi meglio tenerselo stretto. Da dove ripartire?

Eliminiamo qualcosa, liberiamoci del superfluo, partiamo da qui. Per ripartire e riprendere la vita ci vuole un taglio forte, via tutto quello che non serve. Usciamo fuori dagli schemi del consumismo dove ci vogliono portare, bombardandoci ogni giorno con pubblicità. Via tutte le distrazioni e ritorniamo a vivere il presente per raggiungere la felicità. Viviamo con le cose che realmente servono e non spendere in oggetti inutili, usiamo l’auto quando serve, camminiamo di più, socializziamo in strada fuori dallo schermo del pc o dello smartphone.

Eliminiamo il superfluo, inizia un nuovo cammino, uno stile di vita differente, difficile ma è un passo avanti verso la libertà. Iniziamo a sorridere e a trovare più tempo per se stessi e per le persone vicine. Via il superfluo per avvicinarsi alla felicità. La strada è lunga ma mai si inizia mai si arriva alla meta.

Da giovane, ebbene si, ero spendaccione e come tanti si cercava di mettersi in risalto e di far credere di avere i soldi per dimostrare poi cosa? Quei soldi tanto sudati e poi buttati in cose inutili. Oggi, forse sono più responsabile, cercando la felicità in cose non materiali e avvicinandomi alla libertà, grazie anche al blog che mi da sfogo e ai miei viaggi low cost.

La felicità e la libertà camminano a braccetto e solo nel momento in cui ti poni le giuste domande riuscirai ad avvicinarti e sentirti bene con te stesso.



Per qualsiasi info, suggerimenti contattatemi sui seguenti social o semplicemente per seguirmi ne sarò grato.

instagram

Se vi fa piacere in modo da essere sempre aggiornati sul blog potete iscrivervi alla newsletter



Lascia un commento